Primo periodo 1998 -2005. La pittura è vita e non ha età.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Questo è il pensiero di Adriana artista sin da quanto ha cominciato a dipingere.

Nel momento della progettazione di un opera si sente una persona senza età e libera da tutti i condizionamenti che la società e la vita le impongono. 

Nella pittura del primo periodo Adriana trasmette attraverso le sue creazioni l’importanza per lei della famiglia

che è tutto il suo mondo e che l’ha aiutata ad affrontare situazioni non sempre semplici per una persona che a dieci anni ha abbandonato il suo paese di nascita.

Da questo momento inizia a girovagare senza avere la possibilità di porre radici in nessun posto.

Immagini chiuse e cerchi, creati con corde e reti, spesso il ripetere di tre elementi, che rappresentano i suoi tre figli e il tentativo, a volte,

di aprirsi con immagini che si allungano, mostra la difficoltà dell’artista a staccarsi da questo suo mondo.

Questa chiusura e le molteplici esperienze, vissute in Italia e all’estero, hanno contribuito alla crescita dell’artista.  (A.F.)

q_37
q_36
q_35
q_34
q_33
q_32
q_31
q_30
q_29
q_28
q_27
q_26
q_25
q_24
q_23
q_22
q_21
q_20
q_19
q_18
q_17
q_16
q_15
q_14
q_13
q_12
q_11
q_10
q_09
q_08
q_07
q_06
q_05
q_04
q_03
q_02
q

HOME